Rende, pari che sta stretto. Continua la volata playoff

Rieti-Rende 1-1

RIETI (3-4-1-2): Marcone; Delli Carri Gigli Mattia; Brumat Carpani Marchi (1’ st Garofalo) De Vito; Maistro (16’ st Cernigoi); Tommasone (21’ st Palma) Gondo (30’ st Svidercoschi). In panchina Costa, Scardala, Cericola, Venancio, Tiraferri, Grillo, Zanchi, Gualtieri. All. Padovano (Capuano squalificato)

RENDE (3-1-3-3): Borsellini; Germinio Maddaloni Sabato; Franco; Viteritti (36’ st Giannotti) Rossini Awua (36’ st Cipolla); Borello Actis Goretta Vivacqua. In panchina Savelloni, Leveque, Blaze, Laaribi, Calvanese, Zivkov, Bonetto. All. Modesto

ARBITRO: Cairano di Ariano Irpino

MARCATORI: 5’ pt Gigli (Ri, aut), 42’ pt Brumat (Ri)

NOTE – Spettatori 1000 circa. Ammoniti Borello (Re), Carpani (Ri), Cernigoi (Ri), Sabato (Re). Angoli 7-5 in favore del Rieti. Recuperi 1’ pt e 3’ st

RIETI – Un pari, l’ennesimo, che lascia l’amaro in bocca al Rende e lo costringe nei prossimi 180 minuti a dover vincere per tenere viva la volata playoff. Contro un Rieti coriaceo i biancorossi costruiscono tanto e non sfruttando a dovere tre palle gol nitide nella ripresa.

Modesto conferma per dieci-undicesimi la formazione che ha battuto la Cavese con l’unica variante rappresentata dall’inserimento di Vivacqua al posto di Negro, indisponibile, nel tridente offensivo completato da Borello e Actis Goretta. Il Rieti si affida invece ad un 3-4-1-2 con Maistro alle spalle della coppia Gondo-Tommasone. 

Parte forte la formazione laziale che nei primissimi istanti di gioco imprime alla gara un ritmo elevato: tre calci d’angolo consecutivi e una traversa di Gondo ma con l’attaccante in posizione di offside. Il Rende passa in vantaggio alla prima puntata offensiva: cross di Rossini dalla destra palla dentro l’area piccola, deviazione imprecisa di Gigli che mette la palla alle spalle del proprio portiere. Il Rieti cerca di imbastire una reazione ma va sbattere in maniera sistematica contro l’attenta difesa di un Rende che non disdegna, quando riconquista palla, a verticalizzare: minuto 30 Franco fa correre in velocità Actis Goretta che rifinisce per Vivacqua ma il tiro è troppo strozzato e viene respinto da un difensore. Il match, nonostante un terreno di gioco irregolare, è intenso con le due squadre che non risparmiano. Il Rieti trova il pari al minuto 42 quando Viteritti sbaglia completamente il disimpegno a metà campo aprendo il campo a Brumat che dopo una corsa di quaranta metri infila Borsellini. 

La ripresa si apre accompagnata dalla pioggia che rende il terreno di gioco particolarmente viscido e questo non favorisce la manovra palla a terra. La prima palla gol vera arriva dopo venti giri di lancette con Rossini che di testa non inquadra il bersaglio grosso su calcio di punizione di Borello. Ancora Rende pericoloso al minuto 33: Franco fa viaggiare Vivacqua controllo e tiro dal limite ma Marcone respinge. Il Rieti soffre, la formazione di Modesto prova ad approfittarne: Actis Goretta va via sul filo del fuorigioco ma al momento del tiro viene disturbato e non riesce ad angolare permettendo a Marcone di salvare il risultato. Grande occasione per i biancorossi qualche istante più tardi quando Marcone si fa intercettare il rilancio da Borello che solo davanti alla porta non riesce a colpire per il grande recupero dell’estremo difensore. Il forcing del Rende regala a Cipolla l’ultima palla gol della gara ma il colpo di testa è centrale e Marcone salva il risultato. 

Commenta...