Categoria: Prima Squadra

Rende-Teramo, sono 23 i giocatori convocati

Il tecnico Angelo Andreoli ha convocato 23 giocatori per la gara di domani contro il Teramo

PORTIERI
1 Savelloni, 22 Borsellini, 12 Palermo

DIFENSORI
3 Ampollini, 6 Origlio, 13 Germinio, 15 Bruno, 17 Blaze, 21 Nossa, 29 Drkusic, 31 Vitofrancesco

CENTROCAMPISTI
4 Cipolla, 5 Collocolo, 8 Loviso, 24 Giannotti, 11 Rossini, 18 Morselli, 28 Soomets, 23 Bonetto

ATTACCANTI
7 Libertazzi, 9 Vivacqua, 25 Traorè, 15 Scimia

Rende-Teramo, parte la vendita dei tagliandi

Il Rende Calcio comunica i settori e i nuovi prezzi dei tagliandi per la gara Rende-Teramo in programma sabato 21 settembre alle ore 16 e valevole per la quinta giornata del campionato di serie C. Si giocherà al “Luigi Razza” di Vibo Valentia.

Questi i prezzi dei settori aperti alla vendita: 

  • Tribuna centrale coperta: 15 €; Under 14 gratis
  •  Tribuna coperta laterale:    10 €; Under 14 gratis 
  •  Settore Ospiti (Gradinata): 10 € + prevendita; Under 14 gratis 

La vendita proseguirà al botteghino dello stadio “Luigi Razza” che sarà aperto sabato mattina dalle ore 10 fino all’inizio del secondo tempo

Per quanto riguarda il settore ospiti i tagliandi potranno essere acquistati mediante il circuito GO2 nei punti vendita accreditati reperibili sul sito www.go2.it . La vendita del settore ospiti chiuderà alle ore 19 di venerdì 20 settembre.

Rende ancora un ko. Il derby lo vince la Vibonese

Vibonese-Rende 3-0

VIBONESE (4-3-3): Greco; Ciotti Malberti Redolfi Tito; Pugliese Petermann (39’ st Raso) Tumbarello (16’ st Rezzi); Berardi (15’ st Prezioso) Bernardotto (39’ st Allegretti) Bubas (39’ st Del Col). In panchina Mengoni, Quaranta, Maniscalchi, Di Santo, Gualtieri. All: Modica
RENDE (3-5-2): Borsellini; Ampollini Nossa Bruno; Vitofrancesco (39’ st Traore) Collocolo Loviso Rossini (27’ st Morselli) Origlio (12’ st Soomets); Libertazzi (12’ st Koly) Vivacqua. In panchina Savelloni, Palermo, Cipolla, Germinio, Blaze, Sidibe, Giannotti, Drkusic. All: Andreoli
ARBITRO: Ricci di Firenze
MARCATORI: 15’ pt e 22’ st Bubas (V), 26’ st Petermann (V)
NOTE – Spettatori 1200 circa. Ammoniti Pugliese (V), Loviso (R), Petermann (V), Rodolfo (V). Angoli 2-2. Recuperi 1’ pt e 5’ st

VIBO VALENTIA – Ancora un ko per il Rende che rimedia tre reti nel derby contro la Vibonese e non riesce ad invertire una tendenza negativa che ne sta condizionando questo avvio di stagione. Andreoli decide di variare l’impostazione tattica della sua squadra passando al 3-5-2. Dentro Vitofrancesco dal primo minuto sull’out destro, a Loviso le chiavi del centrocampo, a Libertazzi e Vivacqua il ruolo di guastatori. Non snatura la Vibonese, invece, Modica restando fedele al 4-3-3, marchio di fabbrica, con il tridente composto da Berardi, Bernardotto e Bubas. La formazione biancorossa nei minuti iniziali prova a prendere in mano le operazioni di gioco. Gli inserimenti di Rossini e Collocolo, favoriti dalle spizzate di Libertazzi e Vivacqua, metto non in difficoltà la Vibonese che fatica a trovare le contromisure. Ne scaturisce uno schema su calcio di punizione ben orchestrato da Loviso, palla a Vivacqua che al momento del tiro viene contenuto da Malberti. A sbloccare la partita è invece la Vibonese che alla prima puntata offensiva trova il vantaggio: Loviso perde palla a centrocampo, ne approfitta Tumbarello per ribaltare il fronte del gioco imbucando sulla corsa per Bubas che sfrutta l’indecisione di Ampollini, destro che impatta sul palo interno e termina alle spalle di Borsellini. Adesso è la Vibonese che sale in cattedra e con Tumbarello, tiro fuori di poco dal dischetto del rigore, sfiora il raddoppio. Il Rende non riesce a ritrovare le misure e la Vibonese al minuto 26 pesca il jolly con Petermann che dai venticinque metri mette il pallone sotto la traversa con Borsellini immobile. Il doppio vantaggio consente alla squadra di Modica di poter gestire la gara, mentre il Rende fatica a trovare spazi e palloni giocabili. La ripresa si apre con un Rende più propositivo che prova a mettere il maggior numero di uomini davanti la linea della palla. Andreoli butta nella mischia Soomets e Koly per dare maggiore dinamismo e profondità alla manovra, ma di pericoli veri dalle parti di Greco non ne arrivano. Anzi è la Vibonese che approfitta degli spazi lasciati dal Rende per fare male: minuto 22 Bubas chiude alla perfezione una ripartenza orchestrata da Tito e Ciotti. Il Rende, nonostante il passivo, prova a stare in partita ma perde Rossini per infortunio. Il sussulto d’orgoglio biancorosso porta la firma di Loviso su calcio di punizione ma Greco si esalta respingendo in angolo. Nel finale Ciotti sfiora il poker mentre per il Rende ci provano Vivacqua e Koly, ma è troppo poco. 

Primo derby per il Rende. Andreoli: «Gara difficile ma dobbiamo invertire la tendenza» – Video

RENDE – Arriva il primo derby della stagione per il Rende che torna a Vibo Valentia a distanza di una settimana. Avversario di turno la Vibonese che così come la formazione biancorossa ha raccolto meno di quanto seminato in questo avvio di stagione.

Il tecnico Angelo Andreoli sa bene che si tratta di una partita accompagnata da tante insidie: la necessità di fare punti, la voglia di invertire la tendenza, un avversario a trazione anteriore che gioca un calcio sempre in verticale. Fattori che l’allenatore biancorosso ha valutato bene nel corso della settimana preparando le contromisure da adottare.

«Sappiamo bene che sarà una partita difficile da interpretare per entrambe le squadre – afferma Andreoli – Noi vogliamo assolutamente cominciare a fare punti perché sappiamo che gli episodi in queste prime gare ci hanno penalizzato più del dovuto. Dovremo essere bravi a trasformare questa voglia di vincere in lucida rabbia agonistica per soffrire poco e far soffrire tanto».

Vibonese-Rende, sono 23 i giocatori convocati

Il tecnico Angelo Andreoli ha convocato 23 giocatori per la gara di domani contro la Vibonese

PORTIERI
1 Savelloni, 22 Borsellini, 12 Palermo

DIFENSORI
3 Ampollini, 6 Origlio, 13 Germinio, 15 Bruno, 17 Blaze, 21 Nossa, 29 Drkusic, 31 Vitofrancesco

CENTROCAMPISTI
4 Cipolla, 5 Collocolo, 8 Loviso, 24 Giannotti, 11 Rossini, 18 Morselli, 19 Sidibe, 28 Soomets

ATTACCANTI
7 Libertazzi, 9 Vivacqua, 25 Traorè, 30 Coly Keba

Rende condannato da un episodio. La Ternana porta a casa i tre punti

Rende-Ternana 1-2

RENDE (4-2-3-1): Borsellini; Origlio (28’ st Vitofrancesco) Ampollini Nossa Blaze; Collocolo Loviso; Vivacqua (33’ st Traorè) Rossini (41’ st Morselli) Coly (28’ st Giannotti); Libertazzi. A disp. Savelloni, Palermo, Cipolla, Germinio, Bruno, Ndiaye, Murati, Drkusic. All. Andreoli
TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi Russo Sini Celli; Defendi (17’ st Paghera) Proietti (40’ st Bergamelli) Salzano; Partipilo (30’ st Palumbo); Ferrante (17’ st Marilungo) Torromino (40’ st Vantaggiato). A disp. Tozzo, Mammarella, Furlan, Saugher, Nesta, Damian. All. Gallo
ARBITRO: Natilla di Molfetta
MARCATORI: 18’ pt Partipilo (T), 40’ pt Origlio (R), 14’ st Salzano (T, rig)
NOTE – Spettatori paganti 197 per un incasso di 995 euro. Ammoniti Vivacqua (R), Proietti (T), Giannotti (R) per gioco falloso. Angoli 4-1 in favore della Ternana. Recuperi 0’ pt e 4’ st

VIBO VALENTIA – Ancora un episodio condanna il Rende. Un rigore dubbio regala alla Ternana il successo e costringe la formazione di Andreoli a dover fare i conti con la terza sconfitta consecutiva. Un ko che i biancorossi non meritavamo per aver prima rimontato un gol e poi tenuto testa alla capolista Ternana per larghi tratti della partita. E adesso il derby contro la Vibonese diventa un vero e proprio spartiacque.
Andreoli disegna un Rende con diverse novità. In difesa l’esordio per Nossa al fianco di Ampollini, nella batteria dei trequartisti chance per Rossini e Coly che insieme a Vivacqua supportano Libertazzi. Gallo risponde con una Ternana a trazione anteriore con Partipilo alle spalle della coppia di guastatori Ferrante-Torromino. Fasi iniziali della gara che le due squadre sfruttano per trovare le misure all’avversario e capirne il punto debole. La Ternana prova a fare la partita sfruttando le geometrie di Proietti e gli inserimenti di Partipilo, il Rende cerca di sfruttare le ripartenza di Rossini e Vivacqua. Il primo acuto al minuto 16 sull’asse Torromino-Ferrante ma la conclusione è deviata in angolo da Borsellini. Il forcing della Ternana crea apprensione tanto che Partipilo, alla prima vera puntata, trova il vantaggio con un diagonale chirurgico. Il Rende prova a reagire sfruttando la fisicità di Libertazzi e Rossini: tiro a botta sicura ma si immola Parodi che evita il peggio. Dopo il vantaggio la Ternana arretra il baricentro consentendo al Rende di fare la partita. Al minuto 32 Ferrante prima centra la parte alta della traversa, poi si fa respingere il secondo tiro da Ampollini. La formazione di Andreoli fatica a trovare la profondità con un giro-palla costante ma poco incisivo ed è così costretta ad affidarsi alle palle inattive. Da un corner ben orchestrato dai bincorossi, minuto 40, Loviso pesca Origlio bravo a smarcarsi che in mezza girata mette il pallone in rete. La ripresa si apre con una Ternana più manovriera ed un Rende meno intimorito che cerca di portare più uomini sopra la linea della palla. La squadra di Gallo sembra essere meno brillante soprattutto in fase di costruzione ma confeziona la svolta della partita al minuto 12 quando il direttore di gara assegna un penalty per fallo di Vivacqua su Ferrante. Inutili le proteste del Rende ancora una volta penalizzato da una decisione arbitrale dubbia, dal dischetto Salzano segna. Il match diventa molto nervoso a causa di alcuni interventi che l’arbitro sanziona in maniera differente. Al minuto 28 Torromino potrebbe chiudere i conti ma il suo tiro a botta sicura viene respinto da Borsellini. Il Rende cerca nel finale il forcing per rimettere in carreggiata la partita ma pericoli veri dalle parti di Iannarilli non ne arrivano. 

Andreoli carica il Rende: «E’ arrivato il momento di invertire la tendenza» – Video

RENDE – L’obiettivo principale è quello di invertire la tendenza. Non usa giri di parole il tecnico del Rende Angelo Andreoli alla vigilia della gara contro la Ternana. L’essere stati penalizzati nelle prime due giornate di campionato da alcune decisioni arbitrali decisamente discutibili, brucia ancora ma la formazione biancorossa è pronta a trasformare questa rabbia in cattiveria agonistica.

«Avendo rivisto gli episodi l’amarezza aumenta, ma al contempo bisogna guardare avanti – dice il tecnico Andreoli – Sicuramente la squadra non merita lo zero in classifica per le prestazioni offerte ma sono sempre stato convinto che nel calcio poi alla fine tutto torna e quindi speriamo che la fortuna cominci a girare anche dalla nostra parte. Ma dobbiamo essere noi a facilitare questo processo andando in campo con determinazione e cattiveria perché sono convinto che possiamo fare bene».

 

Rende-Ternana, sono 23 i giocatori convocati

Il tecnico Angelo Andreoli ha convocato 23 giocatori per la gara di domani contro la Ternana

PORTIERI
1 Savelloni, 22 Borsellini, 12 Palermo

DIFENSORI
3 Ampollini, 6 Origlio, 13 Germinio, 15 Bruno, 17 Blaze, 21 Nossa, 29 Drkusic, 31 Vitofrancesco

CENTROCAMPISTI
4 Cipolla, 5 Collocolo, 8 Loviso, 24 Giannotti, 27 Murati, 20 Ndiaye, 11 Rossini, 18 Morselli

ATTACCANTI
7 Libertazzi, 9 Vivacqua, 25 Traorè, 30 Coly Keba

Il Rende mette a segno un doppio colpo: Nossa e Vitofrancesco

RENDE – Il Rende Calcio comunica di aver acquisito le prestazioni sportive dei difensori Devis Nossa, classe 85, e Ferdinando Vitofrancesco, classe 88.

Devis Nossa, ha sottoscritto un contratto biennale, ha al suo attivo 373 presenze e 24 gol nei campionati professionistici. In carriera ha vestito le maglie di Acireale, Pavia, Pro Patria, Virtus Entella, Lumezzane, Como, Pistoiese e Albissola. 

Ferdinando Vitofrancesco, ha sottoscritto un contratto biennale, ha al suo attivo 359 presenze e 14 reti tra serie B, Lega Pro ed una solo esperienza in serie D. In carriera ha vestito le maglie di Cremonese, Grosseto, Cittadella, Perugia, Alessandria, Lecce e Feralpisalò. 

Entrambi i giocatori sono già a disposizione del tecnico Angelo Andreoli. 

Questo slideshow richiede JavaScript.