Rende sconfitta immeritata, Nossa colpisce la traversa. Al Catania i tre punti

Catania-Rende 1-0

CATANIA (4-2-3-1): Furlan; Calapai Silvestri Esposito Pinto; Biagianti (23′ st Bucolo) Rizzo; Biondi (1′ st Barisic) Mazzarani (23′ st Catania) Di Molfetta (30′ st Lodi); Di Piazza (45′ st Noce). A disposizione Martinez, Fornito, Llama, Curiale, Rossetti, Sarno. All: Lucarelli
RENDE (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco Nossa Bruno Ampollini (4′ st Collocolo); Giannotti Murati (32′ st Godano) Scimia; Morselli Vivacqua (10′ st Libertazzi) Blaze (3′ st Origlio). A disposizione Borsellini, Palermo, Cipolla, Drkusic, Ndiaye. All: Guardia
ARBITRO: Carrione di Castellammare di Stabia
MARCATORI: 6′ pt Biondi (C)
NOTE: Spettatori 6383. Ammoniti Bruno (R), Biondi (C), Vivacqua (R), Scimia (R), Di Molfetta (C), Libertazzi (R), Godano (R), Rizzo (C), Tricarico (R, allenatore in seconda), Bucolo (C). Angoli 5-4 per il Catania. Recuperi 2’ pt e 4’ st

CATANIA – Non è bastata una buona prestazione al Rende per evitare il ko contro il Catania. La formazione biancorossa ha giocato a viso aperto mettendo in difficoltà un avversario che ha colpito a freddo nei minuti iniziali della partita e poi si è limitato a difendere il risultato soffrendo anche il forcing finale di un Rende che non vuole assolutamente darsi per vinto. Il Rende scende in campo con un 4-3-3 propositivo con il tridente composto da Morselli, Vivacqua e Blaze. Lucarelli conferma la formazione che ha battuto il Rieti, con l’unica variante di Biagianti al posto dello squalificato Dall’Oglio. A spaccare la partita è il Catania che dopo 360 secondi è già in vantaggio: Di Molfetta mette in mezzo un pallone che di testa Biondi infila alle spalle di Savelloni.  Il Rende non ci sta e con un approccio aggressivo prova ad alzare il baricentro della manovra, mentre gli uomini di Lucarelli provano a gestire il vantaggio. La partita entra nel vivo: ma la supremazia territoriale dei biancorossi non si traduce in azioni pericolose. Secondo tempo più divertente con il il Rende all’inseguimento del pari e il Catania che cerca di cristallizzare la gara. Di Molfetta cicca una conclusione facile, poi Di Piazza non centra il bersaglio di testa. La risposta del Rende è di quelle importanti: Furlan devia in angolo un tiro di Collocolo, sugli sviluppi del corner Nossa di testa centra la traversa facendo correre un brivido al “Massimino”. I padroni di casa calano fisicamente alla distanza e il Rende prova ad approfittarne. Continui cambi di fronte che però non vengono sfruttati a dovere. Di Piazza taglia tutto il campo ma il suo tiro viene neutralizzato da Savelloni. Poi tocca a Furlan sventare una conclusione velenosa di Giannotti. Il Rende reclama per una caduta in area di Libertazzi ma l’arbitro non è dello stesso avviso.

Commenta...