Rende, sconfitta amara. Il derby alla Vibonese

Vibonese-Rende 1-0

VIBONESE (4-3-1-2): Zaccagno; Finizio Malberti Silvestri Tito; Prezioso (27’ st Ciotti); Obodo Scaccabarozzi; Melillo (17’ st Maciucca); Allegretti (6’ st Collodel) Bubas. In panchina Mengoni, Franchino, çani, Donnarumma, Taurino, Filogamo, D’Agostino, La Ragione, Buonocore. All: Orlandi

RENDE (3-4-3): Borsellini; Germinio (38’ st Leveque) Minelli Blaze (16’ st Zivkov); Viteritti Franco Rossini Giannotti; Borello Actis Goretta (16’ st Negro) Vivacqua. In panchina Savelloni, Palermo, Maddaloni, Laaribi, Calvanese, Bonetto. All: Modesto

ARBITRO: Cudini di Fermo

MARCATORI: 7’ pt Silvestri (V), 

NOTE – Spettatori 1074 per un incasso di 5335 euro. Ammoniti Germinio (R), Blaze (R). Angoli 4-3 in favore del Rende. Recuperi 0’ pt e 5’ st

VIBO VALENTIA – Ancora un ko per il Rende che questa volta è costretto a cedere i tre punti alla Vibonese alla fine di un derby intenso e combattuto. A decidere la gara la rete di Silvestri nel primo tempo, poi in campo la partita l’ha fatto la formazione di Modesto che però non è riuscita a concretizzare il grande possesso palla. 

Orlandi, viste le assenze on cui deve fare i conti, si affida ad un 4-3-1-2con Prezioso posizionato alle spalle della coppia d’attacco Allegretti-Bubas. Sul fronte Rende conferma per il 3-4-3 con Modesto che schiera Blaze sulla linea difensiva, Rossini a centrocampo al fianco di Franco, tridente offensivo Borello-Actis Goretta-Vivacqua. Dopo un buon inizio del Rende con un pressing alto che ha creato qualche difficoltà alla Vibonese, sono gli uomini di Orlandi a passare in vantaggio: calcio d’angolo battuto da Tito, Silvestri trova lo spazio ed il tempo giusto e di testa mette la palla alle spalle di Borsellini. Il Rende prova a reagire con Vivacqua che intercetta un pallone vagante, assist per Actis Goretta che prova la botta dal limite ma Zaccagno fa buona guardia. Il match è piacevole con le due squadre che cercano costantemente la giocata: minuto 17 Melillo dai trenta metri cerca l’incrocio dei pali ma trova l’ottima reazione di Borsellini che devia in angolo. Il Rende a questo punto cerca di prendere in mano le redini del gioco confezionando in rapida successione tre palle-gol: Giannotti dal limite, Zaccagno è attento, Rossini al volo indirizza bene il diagonale ma sfiora il montante, chiude Borello ma anche questa volta il pallone scheggia il montante. Il Rende pareggia ma la rete di Actis Goretta viene annullata per una presunta spinta dello stesso attaccante ai danni di Silvestri. La ripresa si apre seguendo il medesimo copione della prima frazione: Rende a fare la partita, Vibonese tutta dietro la linea della palla pronta a ripartire. Ancora un gol annullato ad Actis Goretta, che deposita in rete dopo un errore della difesa, ma questa volta per l’assistente l’attaccante è in fuorigioco. Modesto butta nella mischia anche Negro per dare più sostanza al reparto offensivo con il Rende che staziona stabilmente nella metà campo della Vibonese. Il neo entrato ci prova da dentro l’area di rigore ma non sorprende Zaccagno. I biancorossi collezionano due angoli consecutivi ma a far paura è ancora Silvestri che sugli sviluppi di una palla inattiva impegna Borsellini. Il forcing del Rende produce al minuto 36 un’altra occasione con Vivacqua dal limite ma Zaccagno devia in angolo. Dentro anche Leveque nei minuti finali. Ma il gol del pari non arriva.

2 comments

  1. ok alla prossima gara , resta lo sconforto di nuovo due gol annullati tiri da tutte le parti ma , ora contro la Cavese guidata da un tecnico che conosce la categoria proviamo allora a fare un attacco + forte Negro a Sx Goretta al centro , Borello a Dx ( Vitteriti ) subito dietro a sx centrocampo Franco , Vivacqua, difesa Sabato, Minelli Germinio pronti a dispozione Blaze, Rossini, Petar questa volta non si esce dal campo se prima non si vince , i gol deve venire pure sporco ,ma dobbiamo vincere a tutti costi anche giocando malissimo , non importa ma bisogna vincere occhio alla Cavese e una squadra molto brva ad imbrgliare il gioco quindi partire subito x fare subito gol immediato

    fate correre di + Negro durante gli allenamenti deve stare in linea se inzia a girare tutto il Rende ne benficia lavorare molto su uno due in area di rigore x sapere le giuste posizioni su come muoversi in area
    forza diamoci dentro

  2. la Cavese di Modica ex allenatore di Negro Maikol si sono conosciuti al Celano calcio allora Negro iniziava la sua cariera calcistica proveniva dalle giovanili del Torino calcio con il Celano vi resta 2 anni e mezzo 4 gol il primo anno 12 reti il secondo e 6gol x metà anno sempre nelle file del Celano , è l allenatore che lo ha lanciato nel professionismo , si ricorderà sicuramente tantissime gare che sembravano date x perse ma il giocatore attraverso il suo dinamismo era in grado di ribaltarle a favore della propria squadra prato-Celano 4-4 perdevano 3-0 + gol annullato (3-5)x il Celano bei tempi

Commenta...