Modesto sprona il Rende: «Casertana squadra ostica ma noi siamo pronti»

RENDE – «Un banco di prova importante per tutto l’ambiente biancorosso». Questo rappresenta la sfida di domani sera contro la Casertana per il tecnico Francesco Modesto. Gara determinante sotto diversi punti di vista, da quello tecnico-tattico a quello psicologico, considerando anche che il Rende scenderà in campo conoscendo il risultato delle dirette concorrenti. «Questo non dovrà essere un condizionamento perché noi giochiamo ogni partita con le medesima consapevolezza. Abbiamo lavorato bene nel corso della settimana e sono convinto che i ragazzi, come sempre, daranno vita ad una prova di carattere e determinazione».

Il pareggio contro la Cavese, per certi versi, è stato considerato dal tecnico biancorosso come un processo di crescita. «Abbiamo capito una cosa fondamentale: dobbiamo stare concentrati e dentro la gara fino al triplice fischio dell’arbitro. Questo tipo di situazioni se prese per il verso giusto aiutano notevolmente la crescita di un gruppo che sa bene che per fare risultato deve lottare in maniera lucida senza dare nulla per scontato».

E adesso sotto con la Casertana. Squadra che arriverà al “Marco Lorenzon” dovendo gestire l’esonero dell’allenatore Fontana e che farà di tutto per rendere difficile la vita al Rende. «Conosciamo bene il valore tecnico-tattico di questa squadra. Il fatto di aver convissuto con un esonero paradossalmente potrebbe dare stimoli nuovi – prosegue Modesto – Ecco perché noi dovremo essere cinici, determinati e bravi a mettere la partita sui binari che ci sono più congeniali. Abbiamo visto quali sano le caratteristiche della Casertana e in settimana abbiamo lavorato per farci trovare pronti. Poi, si sa, le partite vivono su episodi ma se mettiamo in campo la consueta intensità sono sicuro che faremo bene».

0
0

Commenta...