Categoria: news

Rende-Rieti, parte la prevendita dei tagliandi

Il Rende Calcio comunica che è attiva la prevendita dei tagliandi per la gara Rende-Rieti in programma mercoledì 12 dicembre alle ore 20,30 e valevole per la sedicesima giornata del campionato di serie C. I biglietti potranno essere acquistati recandosi allo stadio “Marco Lorenzon” secondo i seguenti orari:

lunedì nei locali della segreteria del settore giovanile:

  • dalle ore 15 alle ore 18,30

martedì nei locali della segreteria del settore giovanile:

  • dalle ore 9 alle ore 12
  • dalle ore 15 alle ore 18,30

mercoledì recandosi al botteghino dello stadio che osserverà il seguente orario

  • dalle ore 9 alle ore 12
  • dalle ore 15 in poi 

Questi i prezzi dei settori aperti alla vendita: 

Tribuna Vip: 25 € – *Ridotto 18 €
Tribuna Centrale Coperta: 18 € – *Ridotto 14 €
Tribuna Centrale Scoperta: 12 € – * Ridotto 8 €

I bambini da 1 a 10 anni potranno accedere al “Marco Lorenzon” solo muniti di biglietto, che dovrà essere ritirato ESCLUSIVAMENTE al botteghino dello stadio, accompagnati da un genitore e provvisti di tessera sanitaria.

Per quanto riguarda il settore ospiti i tagliandi potranno essere acquistati, mediante il circuito GO2 e nei seguenti punti vendita:

  • Fortitudo viaggi via Aliene 3c – tel. 0746483858

Il prezzo è di 12 € (*Ridotto 8 €) più il diritto di prevendita

*Ridotti: Donne – Bambini (10-14 anni) – Over 65 – Disabili – Forze dell’ordine
Gratis: bambini sotto i 10 anni accompagnati da un genitore

0
0

Rende fermato dal Matera. Non basta Vivacqua

Matera-Rende 3-1

 

Matera (4-1-4-1): Farroni; Risaliti Corso (32’ st Milizia) Auriletto Sepe; Triarico Dammacco (12’ st Bangu) Ricci (24’ st Sgambati) Scaringella (32’ st Lorefice); Corado. In panchina Guarnone, Stendardo, Garufi, Galdean, Genovese, Casiello, Hysaj, Fortunato. All: Imbimbo

Rende (3-4-3): Savelloni; Germinio Minelli Sabato; Viteritti Awua (24’ st Di Giorno) Franco (12’ st Cipolla) Calvanese (12’ st Blaze); Laaribi (12’ st Achik) Vivacqua Rossini (33’ st Crusco). In panchina Palermo, Maddaloni, Sanzone, Giannotti. All: Modesto

Arbitro: Ayroldi di Molfetta

Marcatori: 45’ pt Dammacco (M), 6’ st Risaliti (M), 14’ st Ricci (M), 42’ st Vivacqua (R)

Note: Spettatori 1500 circa. Ammoniti Ricci (M), Laaribi (R), Sepe (M), Corso (M), Franco (R). Angoli 6-1 in favore del Matera. Recuperi 0’ pt e 4’ st

 

MATERA – Brutta sconfitta per il Rende che a Matera gioca una gara sottotono ed è costretto a cedere il passo ad una squadra che ha mostrato maggiore cattiveria agonistica e cinismo nella gestione degli episodi. Ne è scaturita una partita che il Rende non è riuscito ad interpretare nel consueto modo. Novità Calvanese al posto di Blaze e ritorno di Laaribi dal primo minuto nel 3-4-3 di Modesto, Corado unica punta nel 4-1-4-1 scelto da Imbimbo. A partire forte è il Matera che con rapide combinazioni uno-due spesso taglia fuori i centrocampisti del presentandosi al tiro in maniera agevole: succede in rapida successione a Corado e Dammacco ma in entrambi i casi fa buona guardia Savelloni. Il Rende fatica ad uscire anche perché il Matera pressa in maniera sistematica il portatore di palla. Nell’arco di 60 secondi, a cavallo del minuto 23, botta e risposta: prima Grieco tira addosso a Savelloni, sul capovolgimento di fronte Calvanese alza troppo la mira da posizione favorevole. Il Matera insiste tanto che Savelloni salva in uscita su Triarico. Il Rende potrebbe spezzare l’equlibrio al minuto 27 con Viteritti, pescato da un taglio di Awua, ma l’esterno perde il tempo della giocata e si fa recuperare. La beffa per i biancorossi si materializza allo scadere della prima frazione: Calvanese appoggia di testa verso Savelloni non accorgendosi dell’arrivo di Triarico che si inserisce e mette il pallone in rete. Nella ripresa il Rende parte con un piglio diverso e Viteritti chiude bene una diagonale ma non inquadra la porta. Il Matera è più presente sulla palla e nell’arco di nove minuti chiude la partita: prima Risaliti e poi Ricci sfruttano due errori della difesa biancorossa mettendo un’ipoteca sulla vittoria. Il Rende ricorre alla panchina ma l’inerzia della gara non cambia. Nel finale la rete di Vivacqua su calcio di punizione rende solo meno pesante il passivo. 

0
0

Modesto: «Matera squadra ostica ma vogliamo e possiamo fare bene»

RENDE – Inizia domani a Matera un vero e proprio tour de force per il Rende di Modesto che nell’arco di sette giorni affronterà, appunto, Matera e Trapani (domenica prossima) in trasferta e mercoledì il Rieti al “Marco Lorenzon”. Un cammino a tappe forzate che comunque non sembra spaventare più di tanto il tecnico biancorosso che potrebbe, in queste tre gare, far ricorso anche ad una sorta di turn over ragionato. «Giocare ogni tre giorni, considerando anche i viaggi che dovremo sostenere, porta a fare diverse considerazioni e sono sicuro che chi andrà in campo darà il contributo di sempre – afferma Modesto dopo la rifinitura – L’importante, a prescindere da chi an dirà in campo, è concentrarsi su un impegno per volta senza tabelle o calcoli che potrebbero rivelarsi un’arma a doppio taglio». 

Dunque testa solo al Matera, primo avversario in ordine cronologico, che per il Rende rappresenta un banco di prova importante sotto diversi punti di vista. «Affrontiamo una buona squadra che ha dimostrato di saper stare bene in campo e che soprattutto vuole scalare posizioni di classifica. Ecco perché sappiamo bene che non potremo permetterci cali di tensione nell’arco dei novanta minuti se vogliamo portare a casa un risultato positivo».

Il Rende ha in agenda di tornare a riprendere a marciare dopo il pari di Cava e il ko con la Casertana e per farlo ha la necessità di tornare ad essere cinico capitalizzando al massimo le occasioni che riesce a costruire in partita. «Ribadisco quello che ho sempre affermato – conclude Modesto – Alla squadra non posso rimproverare assolutamente nulla per quello che mi sta dando. So che stiamo lavorando bene e che ci continueremo a togliere altre soddisfazioni se entreremo in campo con la determinazione che abbiamo in animo».

0
0

Matera-Rende, sono 20 i giocatori convocati

Il tecnico Francesco Modesto ha convocato  20 giocatori per la gara di domani contro il Matera

PORTIERI
1 Savelloni, 12 Palermo

DIFENSORI
13 Germinio, 6 Minelli, 5 Sanzone, 24 Calvanese, 23 Sabato, 3 Maddaloni 

CENTROCAMPISTI
21 Awua, 17 Blaze, 4 Cipolla, 14 Di Giorno, 16 Franco, 20 Laaribi, 2 Viteritti

ATTACCANTI
11 Rossini, 9 Vivacqua, 25 Crusco, 15 Giannotti, 18 Achik

1
0

“Noi siamo qui solo per divertirci”, iniziativa per riportare il sorriso nel calcio

Il Rende Calcio ha deciso di intraprendere un’iniziativa suggestiva che vuole contribuire a riportare goliardia e serenità nel calcio giovanile. A cominciare dalla gara di ieri che ha visto protagonisti i ragazzi della categoria Esordienti contro i pari età della Besidiae è stato esposto a centrocampo dalle due squadre uno striscione con la scritta “Noi siamo qui solo per divertirci”.

Un messaggio chiaro che intende raggiungere tutti coloro che, con comportamenti che con lo sport hanno poco a che vedere, contribuiscono ad avvelenare un movimento che per i ragazzi deve rappresentare solo un momento di svago e sano divertimento.

«Si tratta di un’idea che vogliamo portare avanti coinvolgendo anche le altre società – afferma Alessandro Greco istruttore del settore giovanile biancorosso – A questa età i ragazzi devono solo pensare a divertirsi correndo dietro un pallone e noi, come Rende calcio, faremo di tutto affinché questo sorriso non manchi mai in campo». 

0
0

Matera-Rende, al via la prevendita del settore ospiti

RENDE – Il Rende Calcio comunica che è attiva la prevendita per la gara Matera-Rende in programma domenica 9 dicembre alle ore 16,30, valevole per la quindicesima giornata di Serie C. 

Per il settore ospiti l’acquisto dei tagliandi  (10 € + prevendita) sarà possibile fino alle ore 19 di sabato 8 dicembre, presso tutte le ricevitorie del circuito GO/2 e nel seguente punto vendita:

  • INPRIMAFILA via Marconi, 140 Cosenza – tel 0984 795699

 

 

0
0

“Lectio” tecnico-tattico di Modesto agli allenatori dell’Aiac Calabria

RENDE – Il “Marco Lorenzon” ha ospitato la prima tappa del tour itinerante voluto dall’Aiac Calabria. Una serie di corsi di formazione dedicati agli allenatori abilitati calabresi che verranno messi in contatto diretto con gli staff tecnici e organizzativi delle società professionistiche della nostra regione.

Il primo incontro ha visto padrone di casa il Rende Calcio, protagonista di un campionato importante in Lega Pro, con un argomento decisamente attuale: “Dall’organizzazione societaria al modulo di gioco”.  

Gli allenatori abilitati che hanno preso parte alla “lectio” hanno avuto modo di confrontarsi in maniera diretta con il tecnico Francesco Modesto, il direttore generale Giovanni Ciardullo, il diesse Giovanbattista Martino e il collaboratore tecnico Franco Gagliardi.  Presenti anche l’allenatore in seconda Maurizio Perrelli, l’allenatore dei portieri Alessandro Greco e il preparatore atletico Manuel Gallelli. Relatori anche il presidente dell’Aiac Calabria Raffaele Pilato e il referente provinciale Gigi De Rosa.

Un incontro intenso che ha permesso di affrontare diverse tematiche da quelle prettamente tecnico-tattiche a quelle meramente organizzative con molteplici aspetti che sono stati messi a nudo e analizzati da diverse angolazioni.  La vita sportiva di una società di calcio, che ha come fine ultimo il risultato del campo, ruota intorno a tante sfaccettature dove l’organizzazione e le professionalità devono però essere sempre al centro del progetto. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0
1

Il progetto Rende Calcio al centro dell’incontro di lunedì 3 dicembre con l’AIAC

RENDE – Il Rende Calcio ospiterà lunedì 3 alle ore 15 la prima tappa di una serie di corsi di aggiornamento che L’AIAC Calabria ha organizzato per il mese di dicembre.  Al centro del dibattito ci saranno gli staff tecnici delle squadre professionistiche della nostra regione. Questi incontri formativi, che si svolgeranno su tutto il territorio regionale, coinvolgono le società professionistiche con Rende e Cosenza che hanno già dato disponibilità per questi interessanti convegni. 
Sarà un’occasione anche per gli iscritti all’AIAC e per gli allenatori abilitati per affrontare tematiche fondamentali del calcio. Il tema scelto per lunedì prossimo è “dall’organizzazione societaria al modulo di gioco”.

0
0

Rende-Casertana, sono 22 i convocati

Il tecnico Francesco Modesto ha convocato 22 giocatori per la gara di domani contro la Casertana

PORTIERI
1 Savelloni, 22 Borsellini, 12 Palermo

DIFENSORI
13 Germinio, 6 Minelli, 5 Sanzone, 24 Calvanese, 23 Sabato, 3 Maddaloni 

CENTROCAMPISTI
21 Awua, 17 Blaze, 4 Cipolla, 14 Di Giorno, 16 Franco, 8 Godano, 20 Laaribi, 2 Viteritti

ATTACCANTI
11 Rossini, 9 Vivacqua, 25 Crusco, 15 Giannotti, 18 Achik

0
0

Modesto sprona il Rende: «Casertana squadra ostica ma noi siamo pronti»

RENDE – «Un banco di prova importante per tutto l’ambiente biancorosso». Questo rappresenta la sfida di domani sera contro la Casertana per il tecnico Francesco Modesto. Gara determinante sotto diversi punti di vista, da quello tecnico-tattico a quello psicologico, considerando anche che il Rende scenderà in campo conoscendo il risultato delle dirette concorrenti. «Questo non dovrà essere un condizionamento perché noi giochiamo ogni partita con le medesima consapevolezza. Abbiamo lavorato bene nel corso della settimana e sono convinto che i ragazzi, come sempre, daranno vita ad una prova di carattere e determinazione».

Il pareggio contro la Cavese, per certi versi, è stato considerato dal tecnico biancorosso come un processo di crescita. «Abbiamo capito una cosa fondamentale: dobbiamo stare concentrati e dentro la gara fino al triplice fischio dell’arbitro. Questo tipo di situazioni se prese per il verso giusto aiutano notevolmente la crescita di un gruppo che sa bene che per fare risultato deve lottare in maniera lucida senza dare nulla per scontato».

E adesso sotto con la Casertana. Squadra che arriverà al “Marco Lorenzon” dovendo gestire l’esonero dell’allenatore Fontana e che farà di tutto per rendere difficile la vita al Rende. «Conosciamo bene il valore tecnico-tattico di questa squadra. Il fatto di aver convissuto con un esonero paradossalmente potrebbe dare stimoli nuovi – prosegue Modesto – Ecco perché noi dovremo essere cinici, determinati e bravi a mettere la partita sui binari che ci sono più congeniali. Abbiamo visto quali sano le caratteristiche della Casertana e in settimana abbiamo lavorato per farci trovare pronti. Poi, si sa, le partite vivono su episodi ma se mettiamo in campo la consueta intensità sono sicuro che faremo bene».

0
0